Sebbene possiamo trovare svariati modelli di macinacaffè, ognuno con una sua peculiarità e funzionalità proprie, in generale però di base il funzionamento di questi elettrodomestici è il medesimo. Ovviamente il loro scopo è quello di riuscire a tritare i chicchi di caffè per ottenere una miscela in polvere. L’operazione prevede anche l’inserimento dei grani all’interno della macchina e la loro tritatura sarà effettuata per mezzo di lame in acciaio inossidabile o macine in ceramica, questo a seconda della tipologia di macinacaffè che si sceglie.

Si usa un macinacaffè invece di acquistare la miscela già macinata perché durante la fase di conservazione della miscela, di sicuro molte delle proprietà organolettiche dei chicchi si perdono, e quindi l’aroma si affievolisce.

In generale questo dispositivo è consigliato perciò a tutti coloro che amano questa bevanda e che non si vogliono accontentare. Sicuramente tra le caratteristiche più importanti di un buon macina caffè troviamo anche la possibilità di utilizzare questo strumento non solo per il caffè ma anche per altri alimenti. Infatti con un buon macinacaffè possiamo tritare in maniera ottimale anche alimenti soffici e duri, come ad esempio delle erbe aromatiche e semi. Inoltre, alcuni modelli ci permettono anche di realizzare un perfetto zucchero a velo da utilizzare in cucina a partire da amido, vanillina e zucchero semolato.

E’ importante che questa macchina sia anche molto semplice da utilizzare, infatti sono pensate per offrirci una macinatura veloce, in particolar modo se ci muniamo di modelli elettrici non avremo alcun problema e in pochi istanti avremo il caffè pronto e profumato. Quando andiamo a scegliere un macinacaffè dobbiamo considerare non solo le dimensioni e l’estetica di questo strumento, ma anche la qualità di macina che ci farà ottenere. Infatti i modelli più professionali ci consentono di macinare i chicchi di caffè in diverse grane, più o meno fini, a seconda anche dell’uso che dovremo andarne a fare. Infatti la miscela macinata di caffè per una macchina espresso sarà diversa da quella che dobbiamo utilizzare per una moka. C’è da dire che una miscela molto sottile e ben tritata è la base per ottenere un caffè cremoso e al tempo stesso molto profumato, che riesce a mantenere tutte le qualità organolettiche del chicco di caffè.

Se volete conoscere quali sono i modelli più funzionali che si possono trovare in commercio al momento, dovete assolutamente consultare la guida.