Le arti marziali miste, talvolta chiamate anche combattimento in gabbia, sono un’intensa competizione sportiva a pieno contatto, spesso basata sul grappling, sul colpo e sulla presentazione, integrando diverse tecniche di vari altri sport e discipline provenienti da tutto il mondo. Questo sport è cresciuto in popolarità di fatto specialmente negli ultimi anni con migliaia di gare che si sono aggiunte regolarmente e con tanti nuovi appassionati di questo sport che con il passare del tempo hanno trovato un interesse sempre più evidente e forte per questo tipo di attività e in generale per il mondo delle arti marziali. Le partite sono di solito molto intense e i combattenti sudano e spesso usano delle tecniche e delle mosse anche piuttosto violente e forti, e per questo motivo di fatto necessitano di un tipo di attrezzatura che sia adatto per svolgere al meglio questo tipo di attività e i vari stili di arti marziali. È per questo motivo che la maggior parte delle competizioni MMA sono tenute con breve preavviso, spesso affidandosi ad esempio al passaparola o ad esempio a delle piccole stazioni televisive che si possono trovare in una determinata zona o area.

A differenza della muay thai o della boxe, le arti marziali miste non incorporano dei punti di contatto, ma i lottatori alternano le posizioni nella speranza di sfuggire alla presa dell’avversario, anche se di fatto per fare questo è necessario è necessario possedere quindi un buon tipo di attrezzatura in generale. Alcuni lottatori possono alternare il colpo con la presa, mentre altri lottatori possono usare la sottomissione sui loro avversari. Questo sport di combattimento incorpora anche il colpo con jab a mano aperta, colpi di palmo e gomiti.

Quando si gareggia in un incontro di arti marziali miste, ogni combattente cercherà di incapacitare il suo avversario applicando varie tecniche che sono progettate per disabilitare il suo avversario o renderlo incosciente. Ogni round è di 10 secondi ma alcuni round durano anche fino a un minuto. Se un avversario viene reso incosciente o non può continuare, allora l’incontro è finito e il concorrente che ha usato il colpo più efficace per far fuori il suo avversario vince. Tuttavia, se dovesse essere immobilizzato, deve aspettare che gli altri lo raggiungano o che l’incontro sia rigiocato.

Se vuoi leggere di più su quanto scritto, visita il sito https://www.tuttoperartimarziali.it/